Il futuro del porto di Livorno è sempre più green.L’incontro a Palazzo Rosciano con CS Group, Zhidou e Regione Toscana

logo18

Il Consorzio N.E.Mo. amplia le proprie attività presso l’Interporto Vespucci

Livorno, 13 settembre 2018 – Alla riunione ha partecipato anche l’assessore del comune di Portoferraio, Angelo Del Mastro, per gli sviluppi che il car sharing potrà avere sul territorio elbano.

Il porto di Livorno scopre di avere un’anima green e tra non molto potrebbe diventare un hub di riferimento per il mercato di auto elettriche provenienti dalla Cina e destinate sia al car sharing che alla vendita. È quanto è emerso stamani nel corso di una riunione cui hanno preso parte il presidente dell’Autorità di Sistema portuale del Mar Tirreno Settentrionale, Stefano Corsini, e i rappresentanti di CS group spa e Zhidou Electric Vehicle.

cliccare per ingrandire

 

 

 

La prima è una importante realtà in Italia, detentrice del marchio Share’n go, la seconda è una società leader nella costruzione di veicoli elettrici, costola della Shandong Xindayang Electric Vehicle, compagnia impegnata nella ricerca, sviluppo, produzione e vendita di mezzi di trasporto eco-compatibili. All’incontro erano presenti anche il dirigente promozione e comunicazone della Port Authority, Gabriele Gargiulo; tre rappresentanti della Regione Toscana (Filippo Giabbani e Marco Bennici, del settore politiche e iniziative regionali per l’attrazione degli Investimenti e Vincenzo Naso, dell’assessorato all’Ambiente e all’Energia) e l’assessore alle attività produttive del comune di Portoferraio, Angelo Del Mastro, interessato agli ulteriori sviluppi che il car sharing potrebbe avere sull’isola d’Elba.

EDI.MAR. sas di Gennaro Scotto Pagliara P.IVA 07668030633 - Tutti i diritti sono riservati ® Copyright 2008