AL VIA LA RETE ITALIANA DEL GNL, FUTURO DEL TRASPORTO MULTIMODALE

consorzio-406

Consegnati ieri a Pisa due serbatoi criogenici per la prima infrastruttura mobile dedicata al trasporto del gas naturale liquefatto nel Mar Mediterraneo

Pisa, 11 ottobre 2018 – Lo sviluppo della rete italiana del GNL (Gas Naturale Liquefatto) è la chiave per il futuro del trasporto multimodale. E’ quanto emerso ieri mattina presso gli stabilimenti Gas and Heat Spa a Pisa, nel corso della cerimonia di consegna dei due serbatoi criogenici che verranno installati sulla prima infrastruttura mobile del Mar Mediterraneo dedicata al trasporto e al bunkeraggio di GNL.
La consegna di ieri rappresenta uno step forward di grande importanza per il trasporto del gas: i due serbatoi, realizzati da Gas and Heat Spa, formeranno l’innovativo sistema di contenimento di questa pioneristica infrastruttura mobile, in grado di trasportare fino a 7.500 m3 di GNL.
La nave, che è stata ordinata nel 2017 dall’armatore Stolt-Nielsen Gas e sarà operativa da fine 2019, è oggetto del progetto GAINN4MID – GAINN for Mobile Infrastructure Deployment, selezionato dal primo bando europeo di finanziamento Blending 2017 e coordinato da Consorzio 906, nella più ampia cornice dell’iniziativa GAINN_IT per lo sviluppo della rete nazionale del GNL.
Sul fronte terrestre il Consorzio 906 ha invece recentemente collaudato il trasporto multimodale utilizzato per l’approvvigionamento del GNL, identificando le problematiche che ancora impediscono una logistica smart, veloce e flessibile, che assicuri la distribuzione del gas su tutto il territorio italiano.
“E’ tempo di inserire sia le infrastrutture marittime che quelle terrestri nel più ampio quadro del deployment industriale che Consorzio 906, insieme a tutti i partners coinvolti, si sta impegnando a portare avanti per completare la rete italiana del GNL, costruita su misura a partire dalle esigenze e caratteristiche particolari del nostro paese – ha dichiarato Evelin Zubin, Vicepresidente di Consorzio 906 – L’Obiettivo della rete nel suo complesso è il trasporto del gas nel Mediterraneo passando per il centro focale del Sud Italia, dove in particolare la carenza di infrastrutture per la distribuzione compromette la diffusione di questo combustibile alternativo e dei suoi benefici in termini di sicurezza e sostenibilità”.
Questa la dichiarazione di Carlo Coppola, Project Manager del progetto GAINN4MID presso INEA, Innovation and Networks Executive Agency dell’Unione Europea: “Esprimo la mia soddisfazione per il raggiungimento di questo primo importante step nell’esecuzione del progetto GAINN4MID. L’Azione, parte del più ampio progetto GAINN_IT, globalmente supportato da INEA e in particolare dal Meccanismo per Collegare l’Europa (MCE), contribuirà al raggiungimento degli obiettivi europei di ridurre drasticamente la dipendenza dal petrolio e mitigare l’impatto ambientale del sistema Trasporto”.
Evelin Zubin, insieme all’Amministratore Delegato di Gas e Heat Spa Claudio Evangelisti, ha infine sottolineato che i due serbatoi consegnati a Pisa sono espressione di manifattura made in Italy e
riaffermano la leadership italiana in Europa e nel mondo anche nello small scale bunkering, un mercato relativamente giovane e in rapida espansione.
-
Consorzio 906 nasce come operatore europeo a supporto di imprese, istituzioni nazionali ed internazionali che hanno individuato nella strategia di rete, nella specializzazione e nella condivisione della conoscenza la via per lo sviluppo e l’innovazione. Facilitando il dialogo tra stakeholders pubblici e privati e le istituzioni europee a partire dalla sede sita al centro di Bruxelles,in Place Schuman,
Consorzio 906 promuove solidi partenariati settoriali e assicura l’assistenza tecnica necessaria per la realizzazione di progetti di sistema in comparti strategici per l’intera area euro-mediterranea, fra cui intermodalità, efficienza energetica e ICT. In particolare, svolge un ruolo di coordinamento delle azioni di pianificazione, progettazione e gestione degli strumenti finanziari entro i Programmi Connecting Europe Facility (CEF) e Horizon 2020 nell’asse Smart, Green and Integrated Transport. Al mese di giugno 2018 il valore totale dei progetti europei di innovazione gestiti da Consorzio supera i 220 milioni di Euro, dedicati alle due grandi iniziative di sviluppo nazionale: i combustibili alternativi per il trasporto (iniziativa GAINN_IT) e la digitalizzazione del trasporto (iniziativa DIGITMED).

EDI.MAR. sas di Gennaro Scotto Pagliara P.IVA 07668030633 - Tutti i diritti sono riservati ® Copyright 2008